1-1

 

Reti: 1' st Rancati (G), 5' st Tonini (B)

 

BORGARO NOBIS: Dosio, Boffa, Catania, Chiumello, Fimognari, Guelfo, Mameli, Molfetta, Pellegrino, Tabone, Tonini.

A disp. Ballone, Colazzo, Gigliotti, Leccese, Letizia, Serra, Schiavone.

All. Iuliano. Dir. Tonini.

GENOA: Vallotto, Di Razza, Mukaj, Incerti, Zielski, Rancati, Diakhate, Wozniak, Cavalli, Zanoli, Ascioti.

A disp. Agostino, Mirabelli, Mora, Pellicanò, Pascali, Agostini, Maglione, Bamba, Colombo.

All. Chiappino. Dir. Sette.

Arbitro: Ballone sez. di Torino. Ass. Melchionda di Chivasso, Parise di Torino.

ESPULSO: Colazzo (B),

NOTE - Inizio arrembante del Borgaro Nobis che gioca per i primi 7' nella trequarti avversaria, collezionando ben 5 calci d'angolo. Al 7' è Fimognari che gira una palla verso la rete, il difensore salva in angolo. Al 9' Genoa per la prima volta nei pressi dell'area d'attacco e primo pericolo, Vallotto dalla destra mette in mezzo, la palla attraversa tutta l'area senza trovare nessuno per il tocco vincente. Primi trenta minuti che scorrono veloci, con le due squadre che si affrontano a viso aperto e le difese reattive e pronte a chiudere ogni spazio agli attaccanti. L'inizio della ripresa vede il Genoa in avanti ed è subito goal, punizione defilata sulla destra rasoterra che inganna difensori e portiere e la palla è in rete. Passa un minuto e Incerti si divora il colpo del ko. Il Borgaro si scuote e al 5' pareggia, palla in area un batti e ribatti che vede pronto Tonini per il tocco vincente. La gara prosegue con estremo equilibrio. Dal 25' il Borgaro Nobis si trova in dieci per un doppio giallo a Colazzo. Si aspetta la fine ma l'arbitro decide per 5' di recupero. Nonostante l'inferiorità numerica il Borgaro Nobis conquista un meritato pareggio. 

TECNOFOTO PIOSSASCO

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con e tue preferenze. Chiudendo questo banner,scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.