Squadra Campione regionale C.S.I. 1964Nel 1965 nasceva l’F.C. Borgaro, o meglio si formalizzava, con l’iscrizione alla Federcalcio, quel movimento che già nel 1964 un gruppo di appassionati (Barberis, Borsello, Cavaliere e Perona) riuscì ad iscrivere al campionato C.S.I. una squadra che non solo riuscì a primeggiare ma vinse pure il titolo piemontese della categoria. Nello stesso periodo i dipendenti della ditta Seo, aiutati dal dottor Severino Boggio, diedero vita ad un’altra società calcistica, il Seo Lamiere.

 

Il Borgaro calcio nella stagione sportiva 1947-48Negli anni settanta le due società decisero di unire le forze. La nuova società prese il nome di Seo Borgaro. I risultati non tardarono ad arrivare e il top si raggiunse nella stagione 1980/81 con la vittoria nel campionato di promozione e nell’anno seguente il diritto a partecipare al campionato Interregionale.
Negli stessi anni (1979) nasceva quello che diventerà poi uno dei più importanti tornei internazionali riservato alla categoria Allievi, il “Maggioni Righi”.

Esordio in terza categoria Stagione 1965-1966

 
Tornando ai primi anni settanta, se da una parte si assisteva alla fusione di due movimenti calcistici, nella parrocchia del paese prendeva corpo un’altra società, il Real Borgaro. Nel primo anno di vita la società riuscì ad iscrivere una compagine al torneo riservato alla categoria Esordienti.
 
Squadra campione provinciale Juniores III Serie Stagione 1972-73La crescita fu costante con il passare degli anni e il massimo splendore venne raggiunto negli anni ottanta con, alla presidenza, Attilio Ricchetti. Le due società marciavano ognuna per la propria strada ma non disdegnavano certo degli ammiccanti sguardi. Verso la fine degli anni ottanta il duo Perona, Ricchetti intensificarono gli “approcci” e convogliarono a “giuste nozze” nel Marzo del 1990.La squadra iscritta al campionato interragionale 1981-82
 
Il nuovo club poteva vantare 420 tesserati (quasi tutti di Borgaro), e 70 dirigenti. Al primo anno vennero iscritte ben 14 formazioni nelle diverse categorie giovanili. Il presidente fu Severino Boggio. All’inizio della stagione 1990/91, con l’uscita di scena della Seo, passò le consegne a Pier Giorgio Perona. L’avvento del nuovo presidente non fu una sorpresa, dal momento che è stato sempre parte attiva, sin dagli albori societari.
La mascotte ufficiale dell'a.s.d. Borgaro T.se 1965 
 Il REAL Borgaro nella stagione 1988-89Nel ’90 i mondiali in Italia portò alla ribalta anche la nostra società in quanto Svezia e Scozia, decidendo di alloggiare all’Hotel Atlantic, scelsero il nostro “piccolo gioiello” per rifinire la loro preparazione.
Nei primi anni del nuovo secolo la storia della società si arricchisce di vicende e risultati sportivi positivi. Il conforto di quanto detto sta nei numeri sia per quanto riguarda le strutture: due campi omologati dalla federazione, un campo per gli allenamenti e le gare della Scuola Calcio, palestra, tribune che possono ospitare comodamente seduti e al coperto 700 persone, che per il numero di tesserati, costantemente negli ultimi dieci anni sempre oltre le 400 unità. Numero che ha permesso di iscrivere a partire dalla stagione sportiva 2008/2009 ben 17 formazioni ai vari campionati, dalla prima squadra, militante nel campionato di Promozione, a tutte le categorie giovanili, sino ai pulcini. Da non dimenticare la Scuola Calcio "qualificata" con le annate.La mascotte ufficiale dell'a.s.d. Borgaro T.se 1965Il SEO Borgaro nella stagione 1988-89
 
Dopo la breve esperienza della stagione sportiva 2007/2008, la vittoria nel Campionato di Promozione 2010-2011 riconsegna i gialloblù borgaresi al meritato palcoscenico dell'Eccellenza.
 
La splendida corsa si è conclusa al fotofinish con la vittoria 2-0 all'ultima giornata nello scontro diretto sul campo del Volpiano, preludio di un finale di stagione indimenticabile e coronato anche dal successo nella finale di Coppa Italia di Promozione - Molten Cup 2010/2011.010/2011 ha riconsegnato i gialloblù borgaresi il meritato palcoscenico dell'Eccellenza.
Nella cornice del Barbieri di Pinerolo i ragazzi di mister Palllito, regolando nei supplementari con il risultato di 5-3 i cuneesi della Pro Dronero, hanno infatti conquistato l'agognato trofeo centrando l'impresa mai riuscita prima di bissare nella stessa stagione sportiva la vittoria in campionato con quella in Coppa Italia.Il double della stagione 2010-2011

Al sesto anno di militanza nel massimo campionato dilettantistico regionale giunge il primo alloro.
Venaria Reale, venerdì 6 gennaio 2017.
La befana arride ai colori gialloblu che si aggiudicano la Finale Regionale della Coppa Italia di Eccellenza. Dopo aver eliminato in semifinale il Castellazzo, capolista solitaria del Girone B (1-1 / 0-1) ed una delle migliori difese a livello statistico dell'intera categoria, i ragazzi di Licio Russo regolano in finale con il risultato di 2-0 il Borgovercelli, grazie ad i gol di Sinisi e Zanella ma soprattutto ad una prestazione collettiva monumentale che ha lasciato solo le briciole agli avversari di turno.

La "STAGIONE PERFETTA" ... il BORGARO in D dopo 36 anni.
Chiusa al triangolare con Romanese e Sestrese la corsa nella fase nazionale della Coppa Italia di Eccellenza, i ragazzi di mister Licio Russo recuperano 15 punti in 8 giornate alla capolista Juventus Domo e si guadagnano il diritto di giocarsi nello spareggio del Lamarmora / Pozzo di Biella l'accesso al campionato di Serie D 2017/2018.
Sotto di un gol al 92' ormai insperato arriva il pareggio ad opera dell'eterno bomber Marco Pierobon che scatena la torcida gialloblu.
Non sono state sufficienti 34 partite, 120 minuti dello spareggio, solo l'ultimo rigore tinge di gialloblu Biella e fa volare il Borgaro di mister Licio Russo nel paradiso della Serie D dopo 36 anni.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con e tue preferenze. Chiudendo questo banner,scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.